abm

abm

mercoledì, dicembre 28, 2016

comunicazione

Carissimi Soci;
giunti al termine del 2016 è mio profondo desiderio porgervi i più calorosi ringraziamenti per la vostra appassionata partecipazione e sincero sostegno.
Abbiamo trascorso ancora un anno insieme, all'insegna della Natura proposta ad alti livelli.
Personalmente sono assai soddisfatto di tutto questo, soddisfazione che so di condividere con il Direttivo ed alcuni di voi, ai quali va il mio più sentito ringraziamento.
Le difficoltà che incontriamo giornalmente, come tutti, sono molte: economiche, politiche e anche culturali, avvertite da tutti e, la nostra Associazione nel prossimo anno dovrà tirare ancor di più la cinghia visto che è sempre più difficile riuscire a trovare risorse.
In questo quadro non roseo, riportiamo continui successi con i giovani e le scolaresche.
In tutti questi anni abbiamo creduto nell’educazione ambientale, l’importanza di educare i “cittadini del futuro” e la nostra associazione dovrà continuare ad essere un punto valido di riferimento per la nostra comunità e le scuole del basso Molise.
Per una piccola Associazione quale noi siamo, che nel tempo si è ritagliata compiti importanti di promozione naturalistica senza troppi compromessi con le opinioni prevalenti, questo riconoscimento datoci dalla gente è gratificante e ci conferma nell’impegno a continuare nella direzione intrapresa.
In tutti questi anni l'associazione ha costituito una importante risorsa per la comunità locale, un punto di riferimento per tutti coloro che nelle proprie azioni quotidiane mettono in primo piano la tutela dell'ambiente, il cittadino, la natura, come importante "bene comune".
Stiamo ancora una volta incidendo sul contesto ambientale e sociale di questa regione e lo stiamo facendo con il Life Maestrale, progetto europeo che ormai volge al termine. Per una piccola associazione quale noi siamo il Life Maestrale è stato un grosso successo sia per gli interventi effettuati sul territorio sia per i continui successi riportati a livello di giovani.  
Un’altra perla che siamo riusciti a cogliere è l’inizio dell’iter della nuova riserva naturale della foce del Trigno. Scusate se è poco!
Carissimi ricordate sempre che non bisogna mai distogliere l’attenzione dal territorio perché oltre ad essere la nostra casa è la nostra vita ed è la nostra salute.
Dopo il rinnovo del Direttivo avvenuto lo scorso anno, rimane ancora molto da fare, in particolare nel coinvolgere e rendere più attivi i nostri soci.
L'attività associativa, in tutti questi anni, come nella vita di ognuno di noi è stata caratterizzata da alti e bassi, da luci e ombre, da fasi ricche di risultati, di aggregazione, con momenti di difficoltà, in cui la nostra azione pur ispirata dai migliori propositi non veniva compresa.
È pur vero che viviamo in una realtà piccola, che rende difficile un ricambio generazionale, ma occorre coinvolgere più persone, interagire con le altre associazioni molisane e non.
Noi viviamo in un territorio dove prevalgono interessi, personalismi, la voglia di frammentare più che unire.
La nostra realtà ha bisogno di Soci vivi, che non si limitino alla singola, pur buona iniziativa, ma che interagiscono tra loro.
Il 2016 è stato un anno ricco di iniziative, vi riporto solo il numero 38 (trentotto) ossia 3 manifestazioni e..un pò al mese. Sono troppe? 
Ma anche il 2017 sarà un anno molto importante soprattutto perché ABM festeggia 15 anni di bioattività.
Non mi resta che ringraziarvi ancora una volta di tutto cuore, invitandovi a divulgare le nostre iniziative in quanto siete proprio voi il più efficace veicolo pubblicitario e la forza di Ambiente Basso Molise!!
La frase simbolo che Ambiente Basso Molise ha scelto per il 2017 è “si può dare di più”.
Arrivederci a quelli che hanno rinnovato la tessera e a quelli che hanno deciso di non farlo.
Arrivederci al prossimo anno!!  Un caloroso abbraccio a tutti.
li 29 dicembre 2016
                                                                                              Il Presidente
                                                                                           Luigi Lucchese

venerdì, dicembre 23, 2016

COMUNICATO STAMPA


IL NATALE PORTA UNA RISERVA NATURALE NEL BASSO MOLISE
(Montenero di Bisaccia vuole creare una riserva naturale sul Trigno)


Grazie alla maggioranza del Sindaco Travaglini e alla minoranza PD del comune di Montenero di Bisaccia, il Consiglio comunale, nella seduta del 21/12/16, ha approvato la proposta di istituzione di una riserva naturale alla foce del fiume Trigno. Un fiume conosciuto ai più ma molto spesso maltrattato dall'uomo. 
La foce del fiume Trigno è un luogo di incantevole bellezza naturalistica. Quest'area rappresenta il primo approdo per molti uccelli migratori e, grazie alla diversificazione degli ambienti, offre rifugio ad una flora rigogliosa e variegata, quindi ad un'avifauna ricca e composita.  
Visitando la zona umida, le dune e la spiaggia, sembra di essere in un luogo fuori dal mondo, dove si può incontrare ed ammirare la selvaggia e naturale bellezza del mare in tutto il suo splendore.
La Riserva Naturale Foce del Trigno è nata sotto la stella della partecipazione, della condivisione, del coinvolgimento della popolazione, delle associazioni e di tutti gli amanti della natura.
Da mesi l'assessorato all'ambiente, in prima persona l'assessore Contucci Simona, e le associazioni Ambiente Basso Molise, il Gruppo Fratino di Vasto, le guardie volontarie del WWF e molti altri volontari, sono stati impegnati in sopralluoghi, controlli e censimenti dell'area in questione.
“La valorizzazione del territorio e la sua riqualificazione – commenta al riguardo Luigi Lucchese   - passa attraverso la collaborazione con i sindaci e con tutti quei soggetti privati e associazioni che possono svolgere una funzione di presidio, di conservazione, conoscenza e sviluppo a fini ambientali, turistici e sociali della zona sulla quale si intende costituire una riserva naturale”.
La nuova Riserva, per la quale è auspicabile un veloce iter in Regione Molise per il varo della legge regionale, è l’esito migliore dopo anni di censimenti ornitologici in zona che hanno dimostrato l’enorme valenza naturalistica della zona.
Un primo passo importante per tutti, uomini e animali, un primo passo per combattere quella che l'uomo chiama comunemente "perdita della biodiversità". Una sfida importante e che porta tutti verso un solo ed unico obiettivo: quello di proteggere il nostro territorio e salvaguardare il nostro stesso futuro.
Anche l'Unione Europea infatti invita tutti i Cittadini a fare la propria parte per porre fine alla perdita della biodiversità e ripristinarla nei limiti del possibile. Questo è quello che i Cittadini del comune di Montenero di Bisaccia vogliono fare attraverso il massimo organo deliberativo.
EVVIVA il comune di Montenero di Bisaccia.
li 23 dicembre 201
                                                                                                            Il Presidente

                                                                                                          Luigi Lucchese